Movember & More 2018

Il progetto “Movember & More” non nasce quest’anno, il 2018 è solo il punto intermedio di un percorso iniziato dieci anni fa, quando per la prima volta dei ragazzi poco più che maggiorenni scoprirono di questo movimento internazionale al quale decisero di aderire. Per molti anni il “Movember” triestino è stata solo una scusa per organizzare una festa, farsi crescere dei buffi baffi (per chi ne aveva) e cercare di diffondere la parola del progetto nei modi più elementari. Era già bello prima, ragazzi che assieme dedicavano una sera alla prevenzione ma oggi, siamo cresciuti, siamo molti di più, le nostre competenze sono aumentate, abbiamo fatto esperienza.

Abbiamo fondato questa associazione perché sentivamo la necessità di creare un qualcosa che ci riunisse sotto un nome, ed appunto, TriestEventi è questo. Un gruppo di ragazzi, come si potrà leggere sicuramente meglio sul nostro sito internet, che crede nella forza di essere squadra, pronto a restituire quello che ha avuto e prova a farlo nel migliore dei modi. Non siamo ragazzi semplici e lo sport che la maggior parte di noi pratica, il rugby, lo chiarisce, pratichiamo l’unico sport dove per andare avanti la palla devi passarla indietro, scuola di vita per noi, ringraziamo ogni giorno di aver scelto questo sport perché ci ha insegnato che nel rugby, come nella vita, da soli non si vince, abbiamo sempre bisogno di sostegno.

Ecco, per noi “Movember” vuol dire sostegno, sostegno ad una comunità, sostegno agli altri amici che conosciamo e a quelli che conosceremo, ci impegniamo nella speranza che tutto quello che diamo possa essere utile al prossimo. Ad oggi affrontiamo temi importanti con professionisti del settore conosciuti in tutta la regione Friuli Venezia Giulia e sarebbe bello poterli ringraziare tutti assieme a voi il giorno della conferenza che terremo il prossimo 17 novembre in via del lazzaretto vecchio 12 quando terremo una conferenza riguardante i temi che trattiamo per tutto il mese: Prevenzione uro-oncologica, prevenzione onco-ginecologica e pediatrica. A questa, come oratori avremo il piacere e l’onore di ospitare il Prof. Trombetta, direttore della clinica urologica assieme alla Dott.ssa Francesca Vedovo della stessa clinica urologica, alla dottoressa Tamara Pahor, pediatra ed infine a dei ginecologi.

movember & more

Il nostro pubblico di riferimento, per scelta, sono i giovani e tutto il nostro piano marketing sarà incentrato sui social media senza però trascurare i canali tradizionali che sono stati ben contenti di occuparsi di noi fin da subito.

Il Programma di questo “Movember & More” sarà molto fitto e pieno di impegni tanto che faremo probabilmente i turni per essere sempre presenti a tutti.

Cominceremo il 4, quando il Venjulia Rugby Trieste, squadra militante nel campionato di Serie B nazionale, batterà il calcio d’inizio della propria partita casalinga contro il mogliano rugby con una palla ovale dedicata alla causa. Durante l’attività ed il terzo tempo i nostri ragazzi e le nostre ragazze si divertiranno a giocare con gli intervenuti scattando fotografie e regalando gadget forniti dai nostri sponsor. Andremo avanti così per tutte le partite casalinghe del venjulia sia maschile che femminile per tutto il mese.

Terremo in città nei giorni 10 e 24 novembre degli aperitivi di beneficenza ai quali saranno presenti dei medici specialisti pronti a rispondere in via informale a tutte le domande dei convenuti.

Proseguendo con gli impegni il giorno 17, come in anticipo detto, terremo l’incontro/conferenza attraverso la quale contiamo di poter ospitare quanti più spettatori possibile.

Arriviamo adesso alla parte più tradizionale del movember triestino, la festa, il “Movember Party” dal quale lo scorso anno è stato possibile eleggere il MoBro King, l’ambasciatore del movember fino al giorno 23 quando saranno eletti i nuovi Mobro King e MoSista Queen, eletti tra tutti i partecipanti al party più benefico del mese!

In ultimo, per concludere il mese della prevenzione, al giorno 29 novembre terremo una mostra di quadri del noto pittore triestino Roberto Metz, nostro sostenitore e colonna portante del rugby triestino.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi