Un tipico menù triestino!

23 Ottobre 2017

Trieste non è solo mare e terre carsiche. Grazie alla sua tradizione mittleuropea ha saputo creare una cultura enogastronomici senza eguali. Sono molti i piatti tipici che si possono assaporare in città: dalla Jota fino al Presnitz. Ecco allora qui illustrato un tipico menù triestino.

• Antipasto

Trieste è famosa per i suoi “golosezi”. Essendo una città portuale, i lavoratori cominciavano le loro mansioni al mattino presto e per tale motivo è consuetudine per la città fare, intorno a metà mattinata (le 10), quella che viene definita la merenda (in triestino: “marènda”). 

Tradizionalmente è consumata nei cosiddetti “buffet”, dei locali con caldaia dove si fa cuocere il cibo. Sono serviti tradizionalmente: le porcine, il musetto, la pancetta e le luganighe de cragno.

È possibile trovare anche le polpette e i nervetti, i salumi affettati e i peperoni verdi piccanti sott’aceto.

Insomma come antipasti, un vero menù triestino, ha proprio l’imbarazzo della scelta. “L’importante xè che i sii legeri e che i stimoli l’apetito, A tanti ghe piasi anche far tuto un pranzo a pase de antipasti – golozesi.”

menu triestino

• Primi Piatti

Per i primi piatti vi è proprio una grande scelta. Si può variare tra un menù triestino di carne oppure a base di pesce.
Nella prima variante troviamo gli spaghettini ai bruscandoli. Sono molto semplici da preparare basta far scaldare una pentola con un cucchiaio di olio e saltare un mazzo di asparagi. Aggiungere i peperoncini spezzettati con le mani. Cuocere gli spaghettini e successivamente saltarci il condimento. Servire caldi.
Anche il “brodetto di pesce” è un piatto tipico della cultura enogastronomici triestina. Viene generalmente preparato con pesci di piccola dimensione (detta “minudaia”) a cui vengono aggiunti molluschi e crostacei.

Altra alternativa sono gli gnocchi e la jota, molto comuni sui menù di tutti i ristoranti di Trieste.

menu triestino
menu triestino

• Secondi Piatti

Come secondo piatto, in un tipico menù triestino non può mancare la preparazione dei “sardoni impanai” oppure quella dei “capuzi garbi”. Tuttavia, il vero piatto forte è il gulasch alla triestina.
Per la sua preparazione sono necessari 600gr di maiale, 100gr di olio di semi, 500gr di cappucci acidi, 50gr di lardo affumicato, 3 cipolle, farina, 2 spicchi di aglio, paprika in polvere, cumino, vino bianco e brodo.
In una pentola riscaldare l’olio e far appassire la cipolla tagliata a fettine. Aggiungere la carne a dadini e rosolarla a lungo con il vino bianco. Successivamente aggiungere la paprika, il brodo e lasciare cuocere il tutto a fuoco lento. In una seconda pentola, mentre i cappucci a bollire per 30 minuti. Rosolare il lardo. Soffriggere la farina con l’aglio, il cumino tritato, per alcuni minuti. Aggiungere i cappucci corti con tutta l’acqua di cottura e lasciare stufare per circa 2 ore. Unire la carne e lasciar cuocere per alcuni minuti, così da far amalgamare i sapori. Servite caldo.

menu triestino
menu triestino

• Dolci

La cultura enogastronomica triestina è ricchissima di ottimi dolci con ingredienti provenienti da ogni parte del mondo. Tra i più conosciuti vi è il Presnitz. Tuttavia, ci che non può proprio mancare in un tipico menù sono le “fave triestine, una preparazione a base di mandorle, farina, uova, rosolio e zucchero.
Buon appetito!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi